Progettazione - Realizzazione - Manutenzione e Assistenza Tecnica


Impianti Gas

L'impianto idraulico del gas è una rete di tubazioni costituita e posata per condurre la fornitura di gas metano o combustibili simili, dal punto di consegna (contatore) ad apparecchi energetici che funzionano per combustione.

I dispositivi energetici più conosciuti che funzionano alimentati da una rete del gas sono:

- Il piano cottura (fornelli cucina)

- Lo scaldabagno a gas

- La caldaia a gas

L'installazione di un impianto del gas avviene subordinatamente alle conformazioni ed idoneità dei locali interessati, e nel passaggio, e nell'ospitare i rubinetti terminali per le utenze, secondo UNI 7129. La rete impiantistica, sia civile che industriale, di conduzione del gas può essere di due principali tipologie, oltre ai materiali di impiego:
-interrato (sotto traccia);
-esterno (a vista);

Interrato in casa

Il gas interrato può passare in casa purchè rimanga in un passaggio a terra nelle zone lungo le pareti perimetrali, ad una distanza massima di 15-20cm.

NB: il multistrato rivestito mai "a vista" o esposto a raggi solari.

Interrato all'esterno

Se l'impianto passa in un giardino o terreno bisognerà utilizzare il polipropilene ad una profondità minima di 60 cm con un'uscita all'esterno composta da un componente chiamato giunto di transizione con diodo elettrico, raccordo appositamente creato tramite la fusione di ferro e polietilene, appunto per transitare dal terreno all'esterno. Obbligatorio per normativa.

Esterno

L'impianto del gas è considerato "a vista" e quindi esterno quando segue percorsi lungo un perimetro o parete (ad esempio il classico impianto domestico in rame che vediamo entrare nell'edificio ed arrivare fino alle utenze come piano cottura (con rubinetto sotto lavello) e scaldabagno o caldaia..

La messa in opera della tubazione cosiddetta "a vista" in un appartamento ne permette il controllo visivo, tuttavia deve rispettare normative differenti rispetto alla sicurezza, tipologia di materiale e locale in cui è posata.

Il tubo gas esterno viene posato in ferro, ottone, rame, acciaio inox rivestito.

Nel caso del gas sotto traccia viene usato un solo tubo (generalmente polipropilene o multistrato con guaina gialla) che va dalla partenza esterna con rubinetto a vista, all'utenza esterna con rubinetto a vista o valvola di intercettazione in ingresso appartamento.

In qualsiasi punto vi sia l'ingresso della tubazione gas domestica all'interno dell'involucro, è sempre obbligatorio il rubinetto che esclude tutta la rete domestica.

Inoltre per ogni utenza energetica (p.cottura, scaldabagno, caldaia, etc.) ci deve essere un rubinetto, una valvola di intercettazione per escludere il singolo dispositivo. In particolare il rubinetto gas cucina, deve essere posto in una zona molto accessibile permettendo la chiusura del piano cottura

In ogni impianto di gas è bisognoso effettuare la prova di tenuta e il rilascio della certificazione di conformità dell'impianto.
La prova di tenuta idraulica è la verifica di assenza di dispersioni nell'impianto gas. 
Per legge è obbligatoria l'installazione di un rubinetto a valle dell'impianto (punto di partenza gas domestico) dotato di presa di pressione-prova impianto, alla quale collegarsi con una pompa detta "prova-impianti" per tenere in pressione l'impianto.  Al termine di qualsiasi intervento sulla rete del gas, che sia un'operazione di posa da ex-novo, di riparazione, di modifica qualsiasi o di costruzione nuova, è obbligatorio che l'idraulico che effettua l'intervento rilasci sempre regolare dichiarazione di corretta posa/installazione/allacciamento a regola d'arte secondo le due normative  principali UNI 7129 e UNI TS 11343.
La compilazione della certificazione di conformità attesta, unita alla visura camerale del tecnico, la corretta esecuzione di qualsiasi intervento sull'impianto del gas. 


Indirizzo

VIA SALVO D'ACQUISTO N°1

GRAMMICHELE

95042

Italia

E-mail
Telefono